• IL COUNSELING DELLA RIPROGRAMMAZIONE E' L'ARTE DI COGLIERE L'OPPORTUNITA' DOVE C'E' IL PROBLEMA

CORSO TRIENNALE DEL COUNSELING PER LA RIPROGRAMMAZIONE ESISTENZIALE

CHE COSA E' IL COUNSELING DELLA RIPROGRAMMAZIONE ESISTENZIALE:

Il Counseling  è una professione dell’aiuto attraverso il problem solving, fondata sull'altruismo, l’empatia, l’ascolto, la mediazione, l'applicazione operativa delle decisioni, che, muovendo da problemi concreti della persona, si propone come un intervento facilitatore nel prendere decisioni adeguate, migliorare relazioni, sviluppare la consapevolezza delle situazioni, gestire emozioni e sentimenti, superare conflitti.

Problemi contingenti che possono determinare uno stress da problem solving:
·  strategie comportamentali inadatte alla situazione presente,
·  una filosofia di valori della vita che impedisce malleabilità mentale e apertura emotiva,
·  obiettivi che possono risultare falsati da pregiudizi,
·  insufficienti risorse bioenergetiche e ideative a disposizione,
·  condizioni ambientali avverse o non facilitanti.

Il counseling per la Riprogrammazione esistenziale è un modello d'intervento che ha lo scopo di aiutare una persona o un gruppo di persone a trasformare una condizione diproblem solving in mutazione evolutiva.

Si fonda su alcuni principi semplici:
a) ogni crisi, fallimento, bisogno di cambiamento è un problem solving, di cambiamento del proprio programma esistenziale;
b) il programma esistenziale è la strategia con cui si perseguono gli obiettivi esistenziali;
c) la soluzione di un problema richiede quindi una riprogrammazione, che avviene in cinque tappe: indagine del problema, scelta dell’obiettivo a cui si vuol tendere, deprogrammazione del programma inadatto, creazione del nuovo programma, mobilitazione delle energie.

AMBITI E OPPORTUNITA' PROFESSIONALI
Il counseling è una professione multiforme che può essere esercitata in disparati ambiti, fatta salva l’acquisizione di una competenza specifica laddove si rende necessaria:
·  ambito privato: relazioni affettive, realizzazione professionale, problematiche del lavoro e del non-lavoro;
·  servizi: sportello d’ascolto, servizi assistenziali, terzo settore, promozione dell’integrazione sociale;
·  organizzazioni: scolastiche, lavorative, confessionali e religiose.

METODOLOGIA DELLA FORMAZIONE

1 – E-LEARNING
www.universitalibera.it
Lo studio in e-learning si compie su piattaforma web. L’allievo ha a disposizione materiale scritto, audio e video, con il quale può autogestire la propria formazione fino acquisire le nozioni necessarie a compilare il test di passaggio da un Modulo all’altro.
Il passaggio da un Anno all’altro avviene attraverso un colloquio.

2 ‒ WEBINAR
www.universitalibera.it
La formazione tramite e-learning è supportata anche da periodici incontri nell’aula virtuale del webinar, in cui gli allievi potranno porre quesiti e chiedere approfondimenti. Su webinar saranno illustrati e presentati anche alcuni Moduli teorico-pratici.

3 – INCONTRI FRONTALI RESIDENZIALI
Roma, Via Aurelia 472, c/o Casa La Salle
La didattica frontale si svolge nei Moduli di esercitazione all’esercizio professionale, nei Moduli di percorso individuale e di gruppo e di alcuni specifici Moduli teorici.


A CHI E' APERTO IL CORSO DI COUNSELING
A sociologi, insegnanti, formatori aziendali, psicologi, assistenti sociali, infermieri, e a tutti i laureati con la laurea breve, previo colloquio con il Tutor del corso.

COME CI SI ISCRIVE AL CORSO
Si accede al sito www.universitalibera.it, dove clicca sul menu E-Learning per chiedere le credenziali d’accesso; una volta entrati ci si iscrive al primo modulo e si attendono le istruzioni per il versamento della prima rata e la conferma dell’iscrizione. Una volta all’interno si seguono le istruzioni per la formazione.

ACQUISIZIONE DEL TITOLO PROFESSIONALE
Al termine del corso l’allievo deve compilare una tesi concordata con un docente e sostenere un esame interno. 
 
Il risultato positivo dell’esame dà diritto al titolo di Counselor della Riprogrammazione Esistenziale e ad accedere all’esame di ammissione 
AL REGISTRO DELL’ASSOCIAZIONE PROFESSIONALENAZIONALE ASSOCOUNSELING.

PIANO ECONOMICO
1000,00 euro annui + IVA, che possono essere saldati anno per anno in tre rate.
Le quote di partecipazione sono onnicomprensive di tutto il programma, eccettuati i testi.


DIRETTORE DIDATTICO
Mario Papadia, counselor supervisore, counselor trainer, psicologo, psicoterapeuta, coach

PROGRAMMA DIDATTICO

Modulo 1 / La professione del counseling
Lezione 1 – La storia del counseling.
Lezione 2 – L’identità del counseling.
Lezione 3 ‒ Principi del counseling.
Lezione 4 – I diversi modelli di counseling.

Modulo 2 / Antropologia evoluzionistica.
Lezione 1 – I principi dell’evoluzionismo darwiniano.
Lezione 2 – Antropologia evoluzionistica: la biologia.
Lezione 3 – Antropologia evoluzionistica: gli scopi biologici.
Lezione 4 – Antropologia evoluzionistica: l’adattamento individuale.

Modulo 3 / Il modello della Riprogrammazione.
Lezione 1 – Il modello concettuale di programmazione e riprogrammazione.
Lezione 2 ‒ La triplice programmazione.
Lezione 3 – Programmazione evolutiva individuale.
Lezione 4 ‒ Disagio nella programmazione.

Modulo 4 / La Riprogrammazione nel setting del counseling.
Lezione 1 ‒ L’ascolto e le leggi della narrazione. 
Lezione 2 ‒ Le procedure dell’investigazione. La definizione del problema.
Lezione 3 ‒ La definizione del programma operante e dell’obiettivo della consulenza. 
Lezione 4 ‒ La deprogrammazione. 
Lezione 5 ‒ La riprogrammazione: ristrutturazione dell’obiettivo, della strategia, delle risorse.

Modulo 5 / Il counseling nell’ambito affettivo e familiare.
Lezione 1 – Antropologia dell’affettività umana.
Lezione 2 – Antropologia e sociologia della comunità familiare.
Lezione 3 – La famiglia come sistema programmato.
Lezione 4 – Coppia, innamoramento e amore: antropologia e narrazione.
Lezione 5 ‒ Le conflittualità nella coppia e nella famiglia.
Lezione 6 ‒ Il concetto di mediazione e negoziazione.
Lezione 7 ‒ Principi di mediazione familiare.
Lezione 8 ‒ La riprogrammazione nell’ambito familiare.

Modulo 6 / Il counseling nell’ambito del lavoro.
Lezione 1 – Il disagio nel lavoro attuale in ambito aziendale.
Lezione 2 ‒ Aspirazioni, problematiche nel lavoro professionale
Lezione 3 ‒ Il lavoro perduto e il lavoro ricreato.

Modulo 7 / Il counseling nell’ambito dell’innovazione.
Lezione 1 – Abilità e atteggiamenti predisponenti all’innovazione.
Lezione 2 – Essere imprenditori di sé stessi: il riposizionamento in ambito professionale.
Lezione 3 ‒ Il counseling dell’innovazione nell’ambito sociale.

Modulo 8 / Le tecniche operative: l’interazione comunicativa.
 Lezione 1 – Antropologia del linguaggio e del raccontare.
Lezione 2 ‒ Istituzioni di teoria della comunicazione.
Lezione 3 – Il linguaggio dei segni e dei simboli.
Lezione 4 ‒ Il modello della maieutica socratica.
Lezione 5 ‒ Comunicazione, educazione, formazione.

Modulo 9 / Le tecniche operative: l’arte del pensare.
Lezione 1 ‒ Il pensare logico e i suoi paradigmi.
Lezione 2 ‒ Il pensare pratico e i suoi paradigmi.
Lezione 3 ‒ La teoria dei giochi.
Lezione 4 ‒ Il problem solving strategico.

Modulo 10 / Le tecniche operative: bibliocounseling.
Lezione 1 ‒ Costruzione della propria autobiografia.
Lezione 2 ‒ Testi, sentimenti, idee: le vie della narrazione.
Lezione 3 ‒ L’esplorazione del testo dei social e nella messaggistica.
Lezione 4 ‒ Principi e tecniche di bibliocounseling.

Modulo 11 / Le tecniche operative: artcounseling.
Lezione 1 ‒ Fisiologia e antropologia dell’immagine: statica e in movimento.
Lezione 2 ‒ Fisiologia e antropologia dei colori 
Lezione 3 – La tecnica del disegno: interpretazione e uso.
Lezione 4 – Il test dei colori secondo Max Lüscher.
Lezione 5 – La tecnica del cinecounseling: interpretazione e uso.

Modulo 12 / Le tecniche mentali immaginative
Fondamenti delle tecniche mentali.
Esercitazioni di tecniche mentali e rilassamento.

Modulo 13 / Il percorso e le esercitazioni
Il percorso personale: individuale e di gruppo.
Le esercitazioni in simulate.
Il percorso di supervisione.

Modulo 14 / Istituzioni di psicologia.
Lezione 1 – Istituzioni di psicologia generale.
Lezione 2 – Psicologia della personalità.
Lezione 3 – Istituzioni di psicologia sociale.
Lezione 4 – Neuroscienze e i sistemi del cervello.
Lezione 5 ‒ L’intelligenza emotiva.

Modulo 15 / Istituzioni di psichiatria.
Lezione 1 – Istituzioni di psichiatria secondo il DSM. 
Lezione 2 ‒ Istituzioni di psichiatria evoluzionistica.
Lezione 3 ‒ La gestione dell'ansia nel modello della riprogrammazione.

Dove si svolge il Corso?